Vivere, sognare, amare

Vivere, sognare, amare

 

C’era una volta.
Sì sono sicuro che tu esista. Ne sono certo.

Potrei svegliarmi domani mattina e non avere più niente, ma sapendo di aver vissuto per davvero … come un bimbo, che durante la lettura di una qualsiasi favola, prova ad immergersi ed adagiarsi tra le braccia disponibili della propria madre.

Questo è ciò che faccio ogni giorno. Vivo un sogno.

Lo vivo consapevole che tutto è possibile; niente può fermare la volontà del protagonista di conquistare la principessa, il quale finirà per pronunciare quella frase, sì proprio quella, che sancisce il termine di ogni lieto fine:

“ E vissero per sempre felici e contenti “.

Un essere umano senza un sogno è solo una sagoma grigia composta di ossa, che cammina tristemente su un pianeta composto per il settanta percento d’acqua ed il trenta di sentimenti.

I sogni sono il motore del mondo e io ne ho uno: vivere in una favola.

Vivere in un qualcosa più grande di me.

Vivere sapendo di aver sconfitto quel drago cattivo sputa fuoco chiamato solitudine.

Vivere con te … perché insieme è più bello.

Perché non c’è più grande conquista del cuore dell’altro. Un piccolo passo per l’uomo, un fondamentale traguardo per la nostra vita.

Sii l’unica protagonista del mio racconto.

Sii l’unica forza che spinge il principe a lottare.

Sii ciò che tutti sognano di essere.

Per sempre, come nelle favole. Come nella nostra favola.

L.L.L.

Please follow and like us:

Una risposta a “Vivere, sognare, amare”

  1. Bravo. Complimenti. Papà Paolo

Lascia un commento