Viaggio

Last lyricist of love, viaggio, valigia, amore

Tante volte ci siamo promessi che il mondo sarebbe stato nostro; che avremmo trovato un piccolo spiraglio su questo minerale blu per incidere le nostre iniziali e dimostrare a tutti che ciò che siamo.

Abbiamo iniziato pensando alla nostra prima meta.

Preparato la nostra prima valigia.

Mi ricordo perfettamente quell’estate.

Il pianoforte accompagnava dolcemente i nostri passi, vicini e cadenzati, tra le note di un’allegra sinfonia di Bach.

L’emozione nel sentire l’annuncio del nostro volo in perfetto orario, il rumore delle ruote dell’aereo che gridava silenziosamente:

siete pronti?

Sì, lo eravamo.

Lo siamo sempre stati.

Abbiamo sempre amato questo mondo, tanto che arrivati all’ultimo giorno di ogni avventura, la tristezza di quel momento era sopraffatta dal sentimento e dall’emozione del dover rifare al più presto il nostro piccolo bagaglio a mano.

Tesoro di mille esperienze e di una curiosità fuori dal comune.

Come sarebbe stato se non ti avessi scelta come compagno di avventure?

Adesso, alla vigilia del nostro prossimo viaggio che comprenderà la visita di sei meravigliosi stati, posso dirti con certezza che il colore di questo pianeta da azzurro sarebbe stato grigio con tristi punte di nero a sottolineare l’inospitalità per un solo uomo.

Non è stata una scelta la nostra, è stato un desiderio irrefrenabile di ricerca, di unione, di amore.

Il motore di ogni nostro aereo.

 

Fuori dal finestrino, un dolce letto di nuvole ci abbandona dopo l’ennesimo volo travagliato.

Ci ringrazia per aver scelto la compagnia migliore per qualsiasi viaggiatore: quella dell’amore e della complicità.

Perché diciamoci la verità, non c’è avventura senza sacrificio, non c’è viaggio senza curiosità, non c’è amore senza piccole cose.

 

Ora sono pronto per partire.

Di nuovo.

Insieme a te.

Dove, non lo so.

Chiederemo consiglio al nostro cuore.

Sono certo che sarà la scelta migliore che potessi fare.

 

L.L.L.

Please follow and like us:

Una risposta a “Viaggio”

  1. […] dal titolo “Il viaggio“. Il riassunto delle infinite possibilità che quella piccola targhetta rosa, che prende il […]

Lascia un commento