La strada dei propri passi

last lyricist of love, mano, amore, smile, blog, perdono

Amare, lo sappiamo, è sinonimo di vivere intensamente le proprie emozioni.

Eraclito, filosofo e pensatore greco, aveva concepito la logica degli opposti come il fondamento della realtà del mondo.

Non c’è guerra senza pace, bianco senza nero, odio senza amore.

Non c’è condanna senza perdono.

Quest’ultimo una componente fondamentale in una storia d’amore.

La stella polare lungo la strada dei propri passi.

Difficilmente credo che si possa domare la negatività di un errore, eliminandola definitivamente.

Battevo insistentemente sulla tastiera.

Lasciavo che la penna facesse il proprio percorso. Scivolava dolcemente su quel foglio.

Fino a quel momento ne ero convinto; le parole, sarebbero state l’unico mezzo utile a riavvolgere il nastro.

 

Quel silenzio mi aveva pietrificato.

Non capivo.

Avevamo abusato dell’arma più potente a nostra disposizione, come mezzo per scheggiare quel minerale così prezioso, chiamato cuore.  

I petali che formavano la cornice del suo viso, la semplicità dei suoi occhi, erano il motivo per cui volevo te.  

 

Sapevo di poter rimediare, di volerlo fare.

 

L’incomprensione era battuta.

L’amore aveva vinto. Di nuovo.

 

La quiete dopo la tempesta non fu mai così dolce.

Volevo amarla.

Semplicemente. Infinitamente. Incondizionatamente.  

 

L.L.L.

Please follow and like us:

Lascia un commento